Katerina Belkina Samara, Russia (1974)

Cresce in un ambiente artistico; la madre è una artista visuale e, nella sua città natale, riceve una formazione nell’arte pittorica all’Accademia d’Arte. Continua la sua educazione artistica nel 2000 nell’Accademia di Fotografia di Michael Musorin a Samara. Esposizioni dei suoi sublimi, mistici autoritratti hanno avuto luogo a Mosca e a Parigi. Nel 2007 Katerina è stata nominata per il prestigioso Premio Kandinsky a Mosca. Attualmente vive e lavora a Berlino.

Empty Spaces

Il lavoro di Katerina Belkina è una lunga ricerca dell’essere umano. Katerina mostra se stessa come una figura distante che interpreta ruoli differenti, ponendo così la sua individualità in vista, mentre al contempo comunica a chi osserva. Come una creatura moderna e plasmabile, la donna diviene una nuova eroina nel racconto in cui è contemporaneamente riconoscibile e misteriosa. La serietà con cui presenta i propri ritratti allarma ed affascina.

Le sue rappresentazioni cristalline, che sono al contempo forti figure pittoriche, sono prevalentemente viste di fronte. Questa tecnica di ritratto elimina dalle opere eccessivi toni anedottici e dona ad esse i connotati concettuali ed astratti delle icone russe. L’idea diviene una forma umana.

Katerina Belkina è un’artista che vede l’uomo come una creatura alla ricerca, con l’anima e la ragione, dei confini delle proprie connessioni con l’universo. Nel confronto con l’impossibilità di questo, egli crea il proprio universo. Ciò plasma la forma della metropoli. Tuttavia, questo mondo urbano è artificiale e puramente materiale e, come un piccolo puntino in questa immensità costruita, l’uomo si sente ancor più solo ed abbandonato. In tal senso i personaggi di Katerina Belkina sono ri-plasmati. Nella sua visione la metropoli ha creato una nuova umanità, nella quale solo una frazione di coscienza della connessione con l’universo reale è presente. ∼ Marike van der Knaap, storica dell’arte.

Premi

2015  International Lucas-Cranach-Prize, 1° posto, Lutherstadt Wittenberg/Kronach, Germania.

2014  Moscow International Photo Awards, 1° posto nella categoria Belle Arti, Mosca.

2012  IPA International Photography Award,  1° posto in 3 categorie, Los Angeles.

2010 Px3 Photo Competition, Francia,  1° posto nella categoria ritratti, Parigi.

2010  International Color Awards, Menzione d’Onore in Belle Arti, Los Angeles.

2008  Art Interview, 14ª Competizione Artistica Internazionale Online, 1° posto, Berlino.

2008  Px3 Photo Competition, 2° posto nella categoria per la serie “Non un mondo di uomini”, Parigi.

2008  International Photography Awards, 1° posto nella categoria, Los Angeles.

2007  Nomina al Premio Kandinsky, Artista Russa dell’anno 2007, Mosca.

2007  International Photography Awards, 2° posto nella categoria, Los Angeles

Dal 2005 ha esposto in mostre personali e collettive in:

Russia, Olanda, USA, Canada, Belgio, Italia, Francia, Korea, Monaco, Austria, Ungheria.