Exibart

CreArte Studio è un nuovo spazio espositivo, sito nel settecentesco Palazzo Porcia a Oderzo (Treviso), nato per ospitare giovani artisti provenienti da tutto il mondo in grado di dialogare attraverso diverse forme espressive. Un luogo di incontro dove nuovi spunti di confronto e discussione possano alimentare il dibattito che ruota intorno alla scena artistica contemporanea.

Il prossimo 19 giugno inaugurerà gli spazi della nuova galleria la mostra “Impermanence” dell’originale artista coreano Seung-Hwan Oh, nato a Seul e formatosi tra la Francia e gli Stati Uniti.

«Il risultato visivo della simbiosi tra il materiale fotografico e la materia organica è l’origine concettuale di questo lavoro» spiega  l’artista, che concentra il suo interesse sull’instabilità della materia. E lo fa attraverso un lavoro che colpisce le pellicole fotografiche, inserendo su di esse colture batteriche che si nutrono di sostanze chimiche e consumano l’emulsione. Poco prima che la pellicola si dissolva completamente, viene digitalizzata. Il risultato ottenuto grazie a questo procedimento è particolare e affascinante. Seung-Hwan Oh riflette così sulla natura effimera e impermanente dell’essere, sempre in bilico tra stasi e movimento, metafora dell’arte come della vita.